Blog

Miglior rasoio elettrico 2017

Storia dei rasoi elettrici

La rasatura è una pratica che esiste da migliaia di anni. Ben prima dei rasoi in ferro, abbiamo testimonianze della realizzazione di modelli in oro, bronzo e selce. L’uomo si radeva la barba già nella preistoria, come testimoniano alcune pitture rupestri, che raffigurano uomini senza barba. Queste prima rasature, venivano eseguite con valve di conchiglia o utensili di pietra. Per vedere la nascita del vero e proprio rasoio però, realizzati in bronzo e rame, dobbiamo attendere la civiltà egiziana. I reperti in metallo ritrovati nei luoghi dove vissero i faraoni, sono moltissimi. Uno dei modelli di “rasoi” più antichi, un oggetto da taglio con la punta curva, è custodito in Francia al Museo del Louvre. Per seguire meglio i contorni del viso, saranno poi gli etruschi ad inventare il primo rasoio per la barba con una forma lunata. Molto eleganti, sono i modelli realizzati in epoca romana. In particolare, negli scavi di Pompei, sono stati ritrovati modelli realizzati con manici in osso particolarmente eleganti. Tuttavia, se parliamo di rasoi elettrici, fu Jacob Schick ad inventarlo nel 1928.

PRODOTTO Dimensioni  Peso VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
25 x 16 x 16 cm 500 g VEDI PREZZI
16 x 11 x 7 cm 599 g VEDI PREZZI
22 x 16 x 6 cm 381 g VEDI PREZZI
30 x 20 x 15 cm 358 g VEDI PREZZI
15 x 6 x 5 cm 821 g VEDI PREZZI
22 x 14 x 7 cm 300 g VEDI PREZZI
23 x 16 x 8 cm 458 g VEDI PREZZI
22 x 14 x 7 cm 340 g VEDI PREZZI
28 x 9 x 6 cm 340 g VEDI PREZZI
25 x 18 x 9 cm 481 g VEDI PREZZI

Cos’è un rasoio elettrico

Oggi, il rasoio elettrico rappresenta una valida alternativa alla classica lametta da utilizzare con la schiuma da barba. Scegliere il miglior rasoio elettrico non deve essere affatto un’operazione così semplice, in quanto sul mercato ne troviamo centinaia di modelli differenti, tutti in grado di soddisfare una particolare esigenza. Molto utili e moderni sono i modelli che possiamo tranquillamente utilizzare sotto all’acqua, quindi anche durante la doccia per velocizzare la preparazione dell’uomo, già storicamente di per se, abbastanza veloce. I metalli utilizzati per costruire le lame dei rasoi e anche quelle dei rasoi elettrici, sono cambiati nel corso degli anni, diventando sempre più sofisticati, appuntiti, ma allo stesso tempo, che causano il minor numero di tagli possibili. Anche i motori che alimentano i vari rasoi sono cambiati, si sono evoluti e oggi quelli senza filo possono durare per ore ed ore di rasatura, senza alcun problema e senza perdere mai di potenza.

Rasoio elettrico: come scegliere

rasoio elettrico Rispondere a “bruciapelo” a questa domanda non è certo semplice, perché di rasoi elettrici ce ne sono davvero troppi in giro. È proprio questo il motivo che ci ha spinto a creare questa pagina, vogliamo aiutare tutti coloro che sono indecisi a schiarirgli le idee e consentirgli di scegliere con maggiore facilità, secondo quelle che sono le vostre esigenze e non le nostre preferenze. Innanzitutto, il rasoio elettrico, va scelto in base alla propria tipologia di barba. Se si lavora su una “chioma” folta e difficile, è necessario procurarsi un rasoio barba più potente. Setto discorso, vale anche per la delicatezza della vostra pelle, oppure se desiderate semplicemente essere più rapidi nella preparazione del mattino. Inutile quindi dilungarci troppo in chiacchiere, poiché sono tantissimi i punti da prendere in esame e quelli che seguono, possono aiutarvi a schiarirvi già un po’ le idee:

  • Peli spessi e folti: Rasoio elettrico con elevata potenza e di fascia alta
  • Peli radi e fini: Rasoio elettrico di buona potenza di fascia bassa
  • Pelle delicata, peli incarniti e soggetta ad irritazione: Rasoio elettrico di ottima qualità, in grado di funzionare anche con schiuma per pelli delicate
  • Accorciamento della barba: Meglio utilizzare un regola barba
  • Sfoltimento barba “fuori casa” per motivi di lavoro o altro: Rasoio elettrico con custodia da viaggio, un Must
  • Barba durante la doccia: Rasoio elettrico che è possibile utilizzare sotto acqua corrente, modello Wet&Dry.

I marchi migliori

Come avrete capito dal paragrafo precedente, il nostro interesse non è affatto quello di farvi acquistare un rasoio barba, piuttosto che un altro, solo per avere un tornaconto personale. Quello che interessa a noi, è chiarirvi le idee, in modo che possiate scegliere autonomamente il miglior rasoio elettrico, più adatto alle vostre esigenze. Quello che però possiamo consigliarvi, è di affidarvi sempre ai marchi migliori, che hanno una lunga esperienza nel campo dei rasoi elettrici. Mio papà utilizzava il Philips, mentre lo zio il Braun, ma ci sono anche altri marchi noti che non hanno nulla da invidiare a questi due, come Remington e Panasonic. Ci sono anche molte altre marche, ovviamente, ma per motivi di spazio non possiamo elencarvele tutte, ma voi dovreste già conoscerle molto bene. Voglio qui di seguito però, elencarci i pregi e di difetti di queste 4, che sono tra le più diffuse sul mercato:

  • Braun – PRO: Testine Flessibili e rasoio compatto – CONTRO: Impugnatura non sempre ergonomica
  • Remington – PRO: Molti modelli tra cui scegliere, robusti e con impugnatura ergonomica – CONTRO: Tecnologia meno avanzata dei concorrenti
  • Panasonic – PRO: Rasoi elettrici particolarmente potenti e veloci – CONTRO: Design ricercato, non adatto a tutti i gusti
  • Philips – PRO: Aspetto tecnologico elevato, presa ergonomica e multifunzione – CONTRO: Modelli disponibili solo con le testine rotanti, materiali di qualità media

Ovviamente, abbiamo descritto le caratteristiche generali che contraddistinguono meglio ogni marchio, ciò non toglie che un determinato rasoio barba Braun possa disporre di un’impugnatura estremamente ergonomica o che un Panasonic abbia un design molto bello.

Caratteristiche: lamina o testine?

Una delle domande principali che si pone una persona in procinto di acquistare il suo primo rasoio elettrico è: “scelgo quello con la lamina o con le testine? Che differenza c’è tra i due?”. Lamine e testine rappresentano le due grandi categorie dei rasoi elettrici. La differenza principale sta nella tecnologia dei due modelli e quindi nella struttura del rasoio. Alcuni marchi, sono completamente indirizzati verso una sola categoria di rasoi, mentre altre forniscono modelli per tutti i gusti. Partiamo con il rasoio barba con testine. Questo è molto semplice da riconoscere, perché le testine sono tre, di forma circolare e ruotano contemporaneamente quando il rasoio è in funzione. Rispetto alle lamine, queste testine sono più precise nel taglio, tuttavia, la barba richiede un lavoro più lungo e preciso. Il rasoio a lamine, invece, si riconosce per le lamine poste parallelamente sulla testa dell’apparecchio. Sotto i forellini che si vedono, c’è un piccolo “coltello” che muovendosi avanti e indietro, taglia i peli che finiscono nei fori. La rasatura è dunque più rapida rispetto ai modelli con testina, ed anche più uniforme, tuttavia, è meno preciso nel taglio della barba e per un lavoro fatto bene, ci vuole più tempo.

Funzioni: i modelli Wet & Dry

rasoi elettriciFino a pochi anni fa, sul mercato esistevano soltanto rasoi elettrici che funzionavano attaccati alla presa della corrente. Oggi, grazie all’evoluzione tecnologia, sul mercato sono disponibili batterie dalla potenza elevata e dalla notevole durata e questa tecnologia, è stata inserita nei migliori rasoi elettrici presenti sul mercato. Alcuni, per una migliore igiene, possono essere semplicemente lavati sotto acqua corrente, mentre altri, i più avanzati, possono essere utilizzati direttamente sotto la doccia. Il miglior rasoio elettrico Wet&Dry, è quello che può essere utilizzato sotto acqua corrente, per un tempo prolungato, senza alcun tipo di problema. Forse qualcuno si starà chiedendo quali sono i vantaggi di farsi la barba sotto la doccia, ebbene, innanzitutto, fare due cose nello stesso tempo, fa risparmiare tempo, soprattutto se al mattino prima di andare a lavoro non c’è ne molto. Inoltre, nonostante si suggerisca sempre di radersi al mattino, molti potrebbero volerlo fare al pomeriggio o prima di sera per uscire, e farlo contemporaneamente alla doccia può rappresentare un notevole vantaggio, anche perché l’acqua corrente sul viso, rende la pelle più “preparata” alla rasatura.

Differenza tra il rasoio e il regola barba

Nonostante possano sembrare due cose identiche, rasoio elettrico e regola barba, presentano due tecnologie completamente differenti. Almeno nella maggior parte dei casi. Va detto comunque, che sul mercato si trovano anche modelli ibridi, in grado di funzionare in entrambi i modi, ma come per ogni altra cosa, questi modelli non eccellono ne in una, ne nell’altra funzione. Il rasoio elettrico, innanzitutto, emula il lavoro della lametta per la barba, perché la sua funzione è quella di eliminare completamente dal viso i peli della barba. I modelli più innovativi e moderni però, consentono anche di sostituire la testina per ottenere un taglio molto alla moda, grazie ad una lunghezza della barba da 0,5 mm. Il regola barba, invece, ha una funzione differente. Il suo scopo non è quello di togliere dal viso tutti i peli, ma solo di regolarne la lunghezza. La lunghezza di taglio va da un minimo di 0,5 mm ad un massimo di 2 cm. Alcuni modelli recenti, presentano anche lunghezze maggiori, che possono servire, oltre che per accorciare la barba, anche i capelli, funzionando quindi anche da regola capelli.

Manutenzione

Il rasoio elettrico moderno è uno strumento molto semplice da mantenere pulito. La maggior parte dei modelli in commercio, possono essere tranquillamente lavati sotto acqua corrente per una maggiore igiene, a parte la funzione Wet&Dry descritta poco sopra. Inoltre, alcuni hanno bisogno solo di una leggera lubrificazione di tanto in tanto. L’olio per la lubrificazione può essere facilmente acquistato nei supermercati o nelle profumerie, nei reparti dedicati alla cura del corpo dell’uomo, ma alcuni modelli, ne presentano già una piccola quantità nella confezione del prodotto, ovviamente, pagando qualcosina in più.